Cooperativa Sociale

Housing

Immagine Housing sociale

ORGANIZZAZIONE SERVIZIO HOUSING SOCIALE

Il Villaggio Globale nasce come Cooperativa Sociale di servizi all’abitare, con l’obiettivo di promuovere un positivo inserimento abitativo delle persone nel territorio, fornendo dei servizi che vanno dalla ricerca della soluzione abitativa, all’accompagnamento, alla gestione dell’alloggio con un’elevata attenzione al contesto sociale e culturale.

Al fine di offrire una risposta abitativa idonea e mirata è opportuno identificare il tipo di richiesta, il target e parallelamente realizzare un progetto individualizzato.

Gli obiettivi principali che il servizio di housing sociale si pone sono i seguenti:

  • la ricerca di soluzioni abitative transitorie;
  • l’affiancamento dell’ospite nel suo percorso di stabilizzazione ed inserimento nel territorio, accompagnandolo nella fase di individuazione di una soluzione abitativa stabile ed adeguata alle sue esigenze e alla sua situazione personale;
  • la facilitazione della conoscenza e del rispetto dei reciproci diritti fra condomini promuovendo un ascolto attivo;
  • la promozione della conoscenza e del rispetto delle regole contrattuali e condominiali;
  • il miglioramento della gestione economica e di manutenzione dell’immobile.

Immagine per Housing

Il principale servizio che viene erogato è la gestione degli immobili che nello specifico prevede:

  • affitto di immobili di nostra proprietà
    • subaffitto di immobili in locazione
    • ospitalità temporanea
    • ricerca di immobili attraverso il mercato degli alloggi privati, ma anche attraverso collaborazioni con enti, comuni, cooperative, agenzie immobiliari e associazioni
    • mediazioni tra proprietari, vicini ed inquilini in caso di conflitti nei nostri appartamenti
    • manutenzione e piccoli restauri di immobili.

Le attività utili all’organizzazione del servizio sono l’inserimento abitativo, la gestione della permanenza delle persone negli immobili e della loro uscita attraverso delle azioni mirate.

L’inserimento abitativo prevede:

  • il colloquio di conoscenza finalizzato alla raccolta di informazioni utili a delineare un quadro completo sulla situazione dei singoli soggetti
  • l’inserimento nello specifico attraverso:
    • la visita nell’appartamento
    • la stipula e la registrazione del contratto di sublocazione o dell’accordo di ospitalità
    • la denuncia di cessione fabbricato
    • l’accompagnamento all’ingresso
    • l’accompagnamento nella gestione dell’appartamento
  • il supporto alla gestione dell’immobile attraverso la traduzione nella lingua dell’ospite, se necessario, di quanto previsto nel contratto d’affitto e nel regolamento condominiale, la sottoscrizione del progetto educativo e l’orientamento rispetto ai servizi presenti sul territorio.

La gestione della permanenza avviene attraverso:

  • la riscossione dell’affitto
  • le visite periodiche per verificare lo stato di manutenzione dell’appartamento e il corretto utilizzo dell’immobile (ad es. persone titolate a risiedervi) e per attivare, o fare in modo che vengano attivati, qualora necessari, piccoli interventi di manutenzione. Le visite hanno anche lo scopo di instaurare un rapporto con l’utente e poter monitorare se viene rispettato il progetto educativo che firma quando entra nell’appartamento.

La gestione delle uscite dagli immobili prevede:

  • la visita di verifica dello stato dell’immobile ed eventuali interventi di ripristino;
  • in caso di uscita forzata sono previsti degli incontri con occupanti abusivi dell’alloggio o l’avvio della procedura legale per lo sgombero forzato.

Referente…